Seguici:

Nel campo dell’illuminazione LED UVC, possiamo vantare tra i nostri prodotti le nuove strisce LED UVC flessibili con lunghezza d’onda 275nm ±5 ideali per la disinfezione e la sterilizzazione di oggetti, ambienti e superfici.
Di seguito le caratteristiche principali delle strip LED UVC di Universal Science:

  • 24 Vdc
  • PCB 8mm wide
    (10mm version available on request)
  • 12 LED/mt 3737
  • Wavelength: 275nm ±5
  • Life time >15,000 hrs 60%
  • Top 45°C max
  • IP20
  • 30 LED/mt option available
  • Up to 240mW/mt UVC

Ecco alcune possibili applicazioni delle strisce LED UVC:


Abbiamo già potuto constatare che, in quanto sorgente di luce sterilizzante, il LED UVC ha grandi potenzialità nel fornire un’efficace disinfezione. Esistono tuttavia vari tipi di lampade e tecnologie UV, non ugualmente efficaci, e diverse gamme di lunghezza d’onda. L’energia ultravioletta si classifica proprio in base alla lunghezza d’onda, suddividendosi nelle tipologie A, B e C:
UV-A: 400 – 315 nm
UV-B: 315 – 280 nm
UV-C: 280 – 100 nm

Per sviluppare con successo un sistema di sterilizzazione a raggi ultravioletti utilizzando i LED, sarà dunque necessario ricercare specificamente i LED UV che emettono luce nella porzione UV-C dello spettro. Andrà poi analizzato il modo in cui le molecole di DNA e RNA reagiscono a queste lunghezze d’onda, rendendo gli agenti patogeni sterili e incapaci di riprodursi. È necessario dunque utilizzare prodotti a LED che hanno una lunghezza d’onda UV-C effettivamente calibrata per azioni germicide.

Il fatto che sia assolutamente fondamentale che la corretta lunghezza d’onda dell’UV venga utilizzata per applicazioni germicide è legato al meccanismo attraverso il quale l’agente patogeno viene disattivato. DNA e RNA sono le fondamenta della vita, tanto per l’uomo quanto per gli organismi microscopici e per gli agenti patogeni come virus, batteri e muffe. Senza il materiale genetico, i patogeni non sono in grado di riprodursi, portando quindi alla morte di una colonia infettiva. Le molecole di DNA sono costituite da acidi nucleici chiamati adenina (A), citosina (C), guanina (G) e timina (T) (l’uracile sostituisce la timina nell’RNA). Autorevoli studi in materia hanno portato a scoprire che quando la timina è esposta a specifiche lunghezze d’onda UV, la molecola assorbe l’energia ultravioletta e subisce un cambiamento nel legame chimico. Questo cambiamento nella configurazione del legame chimico provoca un’alterazione della sequenza del DNA, che impedisce la riproduzione dell’agente patogeno. La timina (e l’uracile) ha uno spettro di assorbimento particolarmente sensibile a lunghezze d’onda pari o vicine a 265 nanometri.

Scopri di più sulle nostre soluzioni LED UVC!

Categorie: News