EnglishItaliano

L’horticulture LED lighting è notoriamente un mercato in forte espansione: l’avvento dei LED ha permesso di elevare esponenzialmente il livello di controllo degli ambienti di crescita, con precisione e stabilità superiori in termini di spettro ed intensità, e di ridurre al contempo i costi energetici.
Per affrontare in maniera vincente questa nicchia di mercato è necessario dotarsi di strumenti e strategie diverse da quelle applicate al general lighting, perché diversi sono i fattori critici che determinano il successo.

L’approccio di Universal Science consiste nel definire e ottimizzare le configurazioni e prestazioni della lampada al fine di ottenere innumerevoli vantaggi per la coltura, come la riduzione del tempo di crescita, degli input chimici (fertilizzanti o prodotti fitosanitari) e della quantità di acqua utilizzata, oltre che l’aumento della massa fresca e della resa.
Nello specifico, la nostra azienda svolge le seguenti attività:

  • Progettazione e montaggio di moduli LED multi-wavelenght ad hoc per l’horticulture lighting (RED – Integrating Lighting Technologies)
  • Progettazione corpi illuminanti speciali e relativi sistemi di controllo e alimentazione
  • Progettazione ottiche dedicate

Nell’infografica vi presentiamo la scheda Photosynth, una delle nostre soluzioni a marchio RED per applicazioni in mini serre domestiche o serre di ricerca e sviluppo:

Il team di esperti di Universal Science si propone quindi ai produttori di corpi illuminanti e ai centri di ricerca per la progettazione di soluzioni che garantiscano flessibilità (multi wavelength/multi channel/dimming per un efficiente controllo PPF e PPFD), modularità e gestione smart (IoT/DALI/DMX/RS485) per coprire qualsiasi tipologia di installazione.

Abbiamo raccontato la nostra attività nell’horticulture lighting all’interno dell’ultimo numero della rivista di settore AV Elettronica & Imprese.

Clicca qui per leggere l’articolo completo!

Categorie: News